I Compari (Robert Altman 1971) Missouri Breaks (Arthur Penn 1976)

Prima di scrivere su Missouri Breaks, visto pochi giorni fa, ritorno a I Compari, visto poco più di un anno fa.

Quest’opera di Altman del ’71 con i suoi tempi, i suoi paesaggi, le sue esplosioni di violenza avvolte dal ghiaccio e dalla neve, la musica di Leonard Cohen a raccontare la sospensione dei personaggi e dei luoghi, crea una malinconia avvolgente e disperta che trasforma il film nella rappresentazione e trasmissione di uno stato d’animo. Tutte le teorizzazioni sulla fine del west e dell’immagine-azione, sul perdente che sostituisce l’eroe, sul declino del sogno americano e le nefandezze che sono alla base dello stesso, sono qui applicabili. Ma non è questo che rimane del film, che con la sua bellezza cinematografica, comunicabile solo attraverso la visione, rende minime queste riflessioni ed esalta tutto quello che è evidente. Altre volte Altman sarà ironico, ma qui crea un mondo originale, non derivativo, dove Beatty non è solo un loser, ma soprattutto un indeciso, uno che non sa che ruolo scegliere e lascia che siano gli altri a farlo per lui. Si adegua alle aspettative fino alle estreme conseguenze, senza nascondere il suo disagio. Una costruzione che sarà ripresa, in tono allucinato, da un’altra grande opera, Dead Man di jarmusch. Anche lì un’epopea casuale e realistica fatta di duelli incerti e morti occasionali, una guerra minimale perduta nella natura.

Cinque anni dopo il film di Penn si colloca nello stesso filone. Stranamente, pur schierando Brando e Nicholson, il film non è fra quelli normalmente citati. Non è un capolavoro come McCabe and Mrs. Miller, ma è un buon film. Personaggi meno complessi, quasi svuotati nel loro tenere il ruolo (il buono ladro di cavalli ed il cattivo bounty killer), ciascuno perso nei propri conflitti personali. Non mancano scene sui generis, come un improvvisato assalto al treno che ricorda nell’ironia la goffa fuga dopo la rapina in banca di Gangster Story. Fra le chicche Brando, cacciatore pazzo e sadico, più sopra le righe rispetto ad un misurato Nicholson, ci si presenta vestito da donna, con tanto di gonna e cuffia, abbigliamento che sarà ripreso, anche questo, in Dead Man da Iggy Pop.

Nella forma del western personaggi moderni, dubbiosi, vittime e fautori di violenza senza ideali, si muovono in una terra che non è più capace di fare promesse, ma solo di esprimere le loro paure.

I Compari: 5/5

Missouri Breaks: 3,5/5

Annunci

16 thoughts on “I Compari (Robert Altman 1971) Missouri Breaks (Arthur Penn 1976)

  1. vabbè mi inchino al voto su “McCabe & Mrs Miller” (non chiamarlo i Compari!) un capolavoro infinito e meraviglioso… uno dei più grandi finti western della storia… (da vedere l’altro capolavoro “non western del mito Bob “Buffalo Bill e gli indiani”).
    Sui due film ci ho scritto un capitolo della mia tesi…

    ps. correggi quella E in A…

  2. buffalo bill non credo di averlo mai visto per intero. ha, se non ricordo male, un registro molto diverso, più grottesco e satirico.
    lo vedrò senz’altro.

  3. l’altman che mi pare più simile a McCabe (ok?), come atmosfera, è il lungo addio. capolavoro anche quello.

  4. McCabe and Mrs. Miller è un film che mi ha tormentato per settimane e settimane, anche adesso non riesco a togliermelo di dosso.
    Di Altman, confesso con un po’ di vergogna, ho visto molto poco, ma a questo punto il prossimo sarà sicuramente il lungo addio, grazie per la dritta :)

    (questo blog è molto bello)

  5. capolavoro anche il lungo addio! assolutamente…
    ironico anche quello, forse più di buffalo bill (la scena del gatto al minimarket è immensa!) e di mccabe (che è pure ironico…)

  6. già, ma anche molto dolente. elliot gould nel lungo addio è superiore. in senso assoluto.

  7. Mi sto rileggendo qualche tuo vecchio post altmaniano dopo i miei recenti recuperi in merito… Condivido in modo pieno e totale quello che hai scritto su McCabe e Mrs. Miller. E anche California Poker mi è sembrato un grandissimo film. Per quanto mi riguarda direi:

    "I compari" *****
    "California Poker" **** 1/2
    "Quintet" ****
    "Gang" *** 1/2

    In una prossima tranche "Tre donne", "Jimmy Dean, Jimmy Dean" e "Images".

    Saluti

  8. ciao pick. california poker devo rivederlo. a pensarci adesso, mi piace più di allora. aderisco alla tua scala di valori, e se puoi recupera anche anche gli uccelli uccidono, che è ben bizzarro.

  9. Visto ieri sera McCave & Mrs Miller.
    Non condivido l'entusiasmo, pur trattandosi di un buon film. L'ho trovato un po' inconcludente, con ottimi spunti (cadaveri veri, come nei western non ce ne sono mai; la scelta dei personaggi femminili che non ricade sugli stereotipi hollywoodiani ma vediamo anche donne brutte e sporche) ma, alla fine, non mi ha comunicato molto. 

  10. peccato. l'ho visto quattro o cinque volte ed è saldo nella manciata di film della vita.
    ti anticipo, però, che ho visto secret of kells ed è bellissimo.

  11. Lo riguarderò in un altro momento, leggo dai commenti che sono l'unica che non lo ha pienamente apprezzato. Forse non l'ho capito? 

    Solo a sentir nominare The secret of kells piango.

  12. assolutamente uno dei capolavori in assoluto, la trama discorsiva è perfetta e serrata e non ci sono tempi morti. Poi nella descrizione dei personaggi, Altman è un maestro, utilizza piccoli dettagli senza scavare nel profondo del loro passato per conoscere bene il personaggio. Direi il film più riuscito di Altman, anche per l’ambientazione innevata e sporcata dal carbone, per la fotografia caraveggesca e per la musica quasi malinconica. capolavoro!!!!

  13. Pingback: Top ten assoluta – I dieci film più belli di sempre. Una questione sentimentale. | SlowFilm

  14. Pingback: The Hateful Eight (Quentin Tarantino 2015), Revenant – Redivivo (Alejandro González Iñárritu 2015) | SlowFilm

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

This site uses Akismet to reduce spam. Learn how your comment data is processed.