Gone Baby Gone (Ben Affleck 2007), Them (David Moreau, Xavier Palud 2006)

Spoiler per Gone Baby Gone.

Il film di Affleck non mi ha convinto, mi ha trasmesso un senso di fastidio, ma qualcosa m’ha lasciato, quindi non posso dire sia brutto. Comincia bene, ed oltre a ricordare necessariamente Mystic River per i contenuti (entrambi i film sono tratti da scritti di Dennis Lehane), ricorda, più sorprendentemente, anche la regia classica e solida di Eastwood. Dopo le fasi più descrittive, è l’intreccio che non mi convince. Tutto è rivolto alla costruzione di due ricatti morali, due conflitti fra legge e istinto, norma esterna ed interna. Nella fattispecie la possibilità di ergersi a giustiziere nella foga della vendetta (cosa che va a toccare anche la legittimità della pena di morte. Metti un uomo incazzato e con una pistola dietro la nuca di un pedofilo assassino ed avrai un ottimo argomento per l’esecuzione) e la possibilità di influire sulla vita di una bambina lasciando prevalere il giudizio personale sulle leggi che tutelano i diritti familiari. Conflitti in realtà fittizi, se la norma giuridica è necessarimente generale ed astratta, mentre la costruzione del film vuole solo dare enfasi al caso particolare. Buona parte del film si perde quindi nella costruzione della sua tesi e nel sottolineare colpi di scena che poi così sorprendenti non sono.

Them è un film de paura che ricava gran parte della sua inquietudine nel dichiararsi ispirato a fatti realmente accaduti. Ho letto di tanta gente coi sudori freddi, quindi mi ero preparato al peggio, ero già spaventato e tenevo il volume basso. In realtà dopo poco si prendono le misure, e il film non fa più tanta paura. Rimane la dimestichezza nel creare atmosfere inquietanti con poco, ma senza grandi colpi di genio: le solite grosse case, i boschi, i cunicoli delle fogne, lo sfuttamento dell’umana paura del buio, la stupidità dei protagonisti degli horror codificata da Wes Craven.

Gone Baby Gone: 2,5/5

Them: 2/5

Annunci

4 thoughts on “Gone Baby Gone (Ben Affleck 2007), Them (David Moreau, Xavier Palud 2006)

  1. uhm.
    sono costretta a scriverne nel mio non-cineblog. che fatica.
    (non so, non so, affleck continua da essere meglio di

  2. (cielo, pure l’aprassia)
    dicevo: affleck me l’aspettavo peggio. e nel ricordo non peggiora. il che è buona cosa.
    Them è sostanzialmente in incubazione. è il termine è doppiamente appropriato, il mio sonno ne ha inaspettatamente risentito.

  3. Gone Baby Gone… quasi mi vergogno ad essere più negativo di uno iosif che tira sassate a tutti (persino a gioiellini dolci e indifesi come Juno), ma questo film mi ha tenuto occupato per tutta la sua durata nel tentativo, disperato, di trovare qualcosa di salvabile.
    Un fastidio raro.
    La regia di Ben Affleck l’ho trovata talmente insulsa che per un istante (giuro solo uno) avrei voluto vederlo davanti (!) alla macchina da presa piuttosto che dietro.
    Lorenzo

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...