Hancock (Peter Berg 2008)

Hancock è la storia di uno che non sopporta d’essere chiamato stronzo, e fra i suoi superpoteri non c’è quello di far finta di niente. Ora, perché la gente si ostini a dare dello stronzo a un tipo molto molto forte ed irascibile è il mistero non svelato del film. Vengono invece svelati misteri di cui non ci frega niente, tipo da dove viene Hancock, quanti anni ha, quanto sia stata travagliata la sua vita affettiva. Tutte le cose divertenti, il supereroe sbronzo con scarso rispetto per le infrastrutture, le teste infilate in culi altrui, la balena lanciata malamente sullo yacht, si vedono nel trailer e non ce ne sono altre. In mezz’ora scarsa Will Smith è sbarbato e redento, il più palloso dei superman che deve fare i conti con la sua mancanza di radici ed endemica abbondanza di disinteresse. Perché un fumetto di Hancock, che io sappia, non esiste, e la costruzione del personaggio è al minimo sindacale. Un film che allunga la vita: credevo d’essere rimasto in sala tre ore, e invece dura la metà.

(2/5)

Annunci

23 thoughts on “Hancock (Peter Berg 2008)

  1. “Un film che allunga la vita: credevo d’essere rimasto in sala tre ore, e invece dura la metà.” su questo concordo, ho avuto la stessa sensazione!

  2. Se ogni tanto mi dessi ascolto…. risparmiavi i soldi del biglietto, e quei 90 minuti avresti potuto impegnarli meglio. Vi avevo messo in guardia, su hancock….
    na’

  3. cazzarola non l’ho visto (e non penso lo vedrò….so sincera….non sopporto will smith che per me è rimasto quel minchione giocoso e un “sacco giovane” del principe di bel-air..)..
    ergo, non posso aggiungere le mie stronzatine..
    uffaaaaaa

    perdona i toni idioti messer iosif, il pinot grigio fa il suo salutare corso..
    saluti di notte buona…

    K.

  4. ma tanto visto o non visto è uguale. puoi improvvisare qualcosa su balene arenate e superalcoolizzati.

    piuttosto, ma lo sapete che Gesù Cristo ha avuto una figlia da Maria Maddalena? e che ci sono svariate congregazioni religiose intente a tessere trame e segretare segreti? ma cheppalle. speriamo non ne facciano mai un libro. sarebbe un fiasco.

  5. Mah, sinceramente io per la prima parte del film mi sono divertita parecchio, poi giustamente come dici tu cominciano a spiegarci come mai quello lì è così e bla bla e mi sono rotta i coglioni pure io. Tutto sommato un filmetto passabile.

  6. però non è il massimo vedersi 25 minuti di trailer allargato e poi rompersi i coglioni.

    ma lo sapete che la binetti non è l’unica a portare il cilicio?

  7. a parte il sarcasmo gratuito (oh, ma verrà ripagato, confida)… perchè hai deciso di darti non solo ai bidoni recenti ma anche alle scorie stagionate? nostalgia della monnezza nostrana? mah…
    na’

  8. ogni tanto bisognerebbe saper distinguere fra il sarcasmo gratuito e la bonaria ironia. il codice da vinci? perché lo hanno fatto ora su canale 5. ma l’ho visto poco poco, se la cosa può rassicurarti.

  9. o perbacco, gesù cristo e maria maddalena???
    per dindirindina, chi è che porta il cilicio oltre la binetti??

    iosif, ste news e mica le puoi dà così…e su..e namo..

  10. no, infatti la sofferenza fisica l’ho espressa per altri film, tipo cous cous.

    hola mario.

  11. …e maria maddalena è sepolta sotto la fontana del louvre e amélie è l’ultima pronipote di gesù e il dr. octopus è diventato un vescovo cattivo e si può strappare dalla parete un caravaggio al louvre e scoprire dietro una chiave nascosta da decenni e senza che suoni un allarme e parigi è sempre deserta e le chiese e i castelli europei sono sempre deserti e ci si può entrare indisturbati a ogni ora e scavare nel pavimento e scoprire papiri vecchi di due millenni… quante cose meravigliose! i testi che stanno alla base di questo (libro e) film sono anche citati in matrix e nella maggior parte delle teorie del complotto. ma se cercate ‘illuminati’ su youtube accederete a video assai più divertenti.
    dr. ob (che in verità ha anche un po’ sonnecchiato)

  12. hola dottore. ma allora ‘sto film era proprio bello. il mistero più grande, comunque, è perché gli altri film di ricky cunningham sembrano dei normali blockbuster americani, mentre questo girato in europa sembra fatto col telefonino e con un cast di cugini ed amici. sospetto sia la simulazione americana di patina francese. piuttosto riuscito, in questo senso.

    ciao pachucha, fai bene. hancock lascialo dov’è, che non ti cambia niente.

  13. invece io il film lo trovo bellissimooooo..alla faccia di tutti voii..

  14. e perché tirare in ballo le nostre facce? trovalo bellissimo e basta: scoprirai che è possibile un approccio alla vita meno conflittuale.

  15. w hancock….voi nn capite la parte interessante è proprio quella in cui spiega ki è…e poi per me è come essere stata in sala tre secondi e nn 3 ore…è il film piu’ bello ke io abbia mai visto…e credetemi ne ho visti tanti!!!

  16. Concordo con Ale55andra. Secondo me le potenzialità c’erano, l’idea del film intimista sul supereroe stronzo è nuova, ma bisognava lavorarci molto di più su…

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

w

Connessione a %s...