Weeds, Mad Men

Lo so che siete tutti occupati con le nuove puntate di lost, Il Telefilm Conosciuto Come Lynchiano, per giustificare il fatto che niente avrà mai alcun senso. Sono in piena fase telefilmica e, anche se non può assolutamente vantare lo stesso numero di crescendo d’archi, segnalo Weeds. Magari già lo vedete tutti, ma io lo segnalo, avendolo scoperto da poco, per caso. Weeds parla di una giovane vedova che la sfanga spacciando erba. È un telefilm anomalo, molto ironico, spesso cinico, volutamente spiazzante, a tratti estremamente volgare. Ma sempre con quel piglio “non ti starai mica scandalizzando? Di’ la verità, che ti stai divertendo”. In realtà qualcuno che ha avuto la sfacciataggine di scandalizzarsi dev’esserci stato, visto che Weeds va su raidue di martedì notte all’1.20. Comunque, weeds ricorda un po’ altri telefilm, ma strafatti di ganja. La prima serie è bella all’inizio, poi scema un po’, poi si riprende, la seconda è uniformemente meglio, più alla ricerca di ganci alla fine di ogni puntata e ancor più spudorata. Ce n’è anche una terza, ma non ci sono ancora arrivato.

Poi, un telefilm di cui ho letto da più parti, in rete e non, è Mad Men. Questo è dannatamente raffinato: vi dico, Raffinatissimo. E le luci e Hopper e la ricostruzione dei ’60 e il ruolo delle donne e i sottili giochi psicologici. Però che palle. Sono fermo alla settima puntata, la storia è ferma lì dove era alla prima. E la storia in un telefilm deve esserci. Perché per quanto possa essere raffinato, la maggior parte del tempo sono comunque primi piani, campi controcampi, dialoghi. E poi, con tutta la buona volontà, non ci si può sorbire puntare di 45 minuti senza una digressione, una battutina, un personaggio con cui empatizzare. La gradazione umana in Mad Men va dallo sciacallo al verme, ma tutti declinano il proprio ruolo con espressioni impeccabilmente sottili. Telefilm sideralmente pretenzioso, magari non è per me il momento adatto, mi è antipatica persino la sigla.

La sigla di Weeds, invece, è molto bella.

 

Annunci

7 thoughts on “Weeds, Mad Men

  1. Il problema di Weeds è che, come constaterai di persona, calerà parecchio – eppure io me lo sono ciucciato fino a fine quarta stagione senza dire bif. Quindi ok.

    Su Mad Men dev’essere una questione tua di ormoni. Ci conto. Ricomincia.

  2. sono alla metà della seconda, con weeds, e così mi metti un po’ paura. vedremo.

    mad men per ora proprio non se ne scende. magari lo riprendo, ma le perplessità di cui sopra sono reali. poi, ho visto persino heros (che pecca in rozzezza quanto mad med pecca in raffinatezza), prima o poi si finirà anche mad men. a, ho abbandonato anche dexter. quando si riesce a disintossicarsi da un telefilm, anche solo momentaneamente, ci si sente forti.

  3. Non so che a punto sei con Mad Men ma per esperienza devo dire che i primi episodi magari fanno un po’ fatica a farti empatizzare e entrare nel serial, non per difetti intrinseci ma proprio per la natura sì un po’ fredda del tf. Ma poi ti prende. O almeno a me è capitato così. Trovo che sia uno dei serial-capolavoro della moderna tv americana.

  4. gnegne gnegne
    gnegne gnegne
    gnegne gnegne gneeeeeeeeeeeee.

    (no, così, per par condicio, la sigla di mad men)

  5. noodles, ho visto le prime sette. fra un po’ magari gli dò un’altra occasione, ma non sempre a me i capolavori piacciono.

  6. ciao motorumorista, benvenuta.
    sì, l’oggetto è lo stesso, il tono totalmente diverso.
    comunque, aveva ragione kekkoz: dalla terza serie weeds peggiora. oltre ogni ragionevole aspettativa.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

This site uses Akismet to reduce spam. Learn how your comment data is processed.