I Love Radio Rock (Richard Curtis 2009)

Lo dico subito: Radio Rock rischia di diventare mitologia. Una roba non dico al livello de I Blues Brothers, ma di Animal House sì (per molti versi gli è superiore, ma Belushi fu Belushi). E dagli episodi e le invenzioni migliori di Animal House (e dai personaggi di M.A.S.H.) prende parecchio, questo film per propria vocazione obbligato a tornare agli anni ’60, dove si può cazzeggiare combattendo il governo e i matusa, prima che si ritiri l’onda e si rischi di incontrare l’amara autodistruzione di Hunter Thompson.

Radio Rock è un’emittente pirata britannica, con sede su una nave che galleggia malamente sulle acque del Mare del Nord. A volere la sua chiusura il ministro Dormandy, interpretato da un divertente Branagh, figura analoga al rettore del film di Landis.

Ovviamente tanta musica, ma non preponderante come si potrebbe credere; è la cornice e il completamento di una delle migliori sceneggiature da commedia comica (non voglio usare la parola goliardica, perché è brutta, ma sarebbe la più adatta) degli ultimi non pochi anni, supportata da un’ottima regia, dinamica nei cambi di velocità e anche attiva nella ricerca dell’immagine che meglio possa costruire l’epica derisoria del film.

Ogni speaker è un personaggio sopra le righe ma completo, ognuno dotato di propria vita, fisicità e di una rara nobiltà anarchica. Sulla nave ci si confronta e ci si conforta, con quella cattiveria surreale di un’opera che non ha paura di dichiarare i suoi modelli ed ha trovato l’arte necessaria per farli rivivere.

(4,5/5)

Annunci

20 thoughts on “I Love Radio Rock (Richard Curtis 2009)

  1. “rara nobiltà anarchica”, mi sa che hai centrato un aspetto importante, quello che li rendeva amati e inafferrabili.
    davvero un bel film.

  2. ciao ismaele. sono contento che abbia beccato la frase che anche io credo sia la più specifica, in questo pezzo.

  3. Suvvia iosif trovaglielo un difettino, anche ino ino ino.
    Altrimenti mi tocca scordarmi che questo Curtis è lo stesso sciagurato di Love Actually e andare a vederlo… ;-)

  4. ciao martin. love actually non l’ho visto. però 4 matrimoni e un funerale per me già era scritto molto bene.
    radio rock è da vedere, il dvd sarà da rivedere con gli amici, e la colonna sonora da ascoltare in auto e alla feste dove si beve birra. questa è la mia (pre)visione.

  5. Oh yeah. ti sei spinto anche più lontano, paragoni arditissimi ma mi sa che hai ragione! Sul voto concordo. Un’esperienza bellissima, come dovrebbe essere la celebrazione del rock di quegli anni, che non era solo musica. E trovo importante un aspetto che tu sottolinei: i personaggi – che potevano rischiare facilmente la macchietta – hanno tutti le loro ragioni, il loro carattere.

  6. Ho letto soprattutto commenti positivi e qualche commento più “tiepido”. A questo punto (anche se è il genere di film che di solito mi piace) sono curiossissimo di vederlo (spero sia ancora in sala).

  7. ciao nood. il richiamo ad animal house m’è parso molto forte, mentre mash (assieme allo stesso animal house) l’ho visto poi citato dal regista, e in effetti l’iperumana strafottenza dei protagonisti è simile. tutti questi personaggi (compresi anche jack ed elwood) in fondo fanno solo una cosa: quel che reputano giusto, al di là delle conseguenze. è di questo che sono fatti gli eroi.

    luciano, il film non sta andando un gran che in italia (cosa che conferma la sua qualità), ma lo trovi ancora in sala. sì, radio rock è da vedere.

  8. Io lo avevo sospettato al trailer di due mesi fa che sarebbe stato un gran film. Oltre 4 matrimoni e un funerale, scritto e recitato anche bene, pure love actually a me è piaciuto (sebbene molto meno sobrio poichè in fondo un cinepanettone). Il punto adesso è: iosif, chi ce lo affitta un peschereccio per il nostro agosto sul mar del nord????

  9. ciao blues, njoy!

    o nabla, in realtà il trailer non credo di averlo mai incrociato, la locandina non mi pare azzeccatissima (sembra un po’ una cosa alla austin powers), e la critica ufficiale ovviamente non può essere entusiasta, in quanto governativa. da qui la mia esaltazione, che è gioia mista a sorpresa.
    riguardo al mar del nord, l’unica credo sia rifugiarci nello stile libero.
    pace.

  10. Love Actually come tutte le cose di Curtis, Bridget Jones e Notting Hill compresi (ahimè), ha quella patina di ammiccante furbizia che li rende piacevoli e rassicuranti.
    Un vero genio del cinema ruffiano e commerciale a cui anche questo Radio Rock sembra appartenere.
    Poi magari lo vedo e mi diverto ma ho paura che sia proprio il tipo di cinema la cui disonestà finisce per farmeli dimenticare in fretta.

  11. uhm, non sapevo che curtis fosse anche in bridget jones. ciò è male. ma questo film è diverso. parliamo sempre di intrattenimento, fatto bene, e non di pianificazione della rivoluzione, intendiamoci. così come non era (è) un rivoluzionario landis. ma neanche anderson o anderson. è gente che fa cinema, beati loro. comunque, se hai tanta paura, fai bene a non guardarlo.

  12. vero al, sempre ottimo hoffman, in pochi gesti costruisce un personaggio.
    hasta siempre!

  13. E' un film decisamente bello, riuscito, fuori dal coro.
    Come hai risposto nei commenti, il suo insuccesso in italia è una conferma della sua qualità.

    Un saluto.

  14. Se ti va di goderti un altro bel film con Philip Seymour Hoffman, ti straconsiglio Il dubbio. Il tono é molto più serio rispetto a I love Radio Rock, ma i livelli qualitativi dei due film sono assolutamente paragonabili.

  15. Se ti va, poi fammi sapere come l’ hai trovato. Se invece non dovessi più sentirti, per me avertelo fatto scoprire é già una grande soddisfazione. Grazie a te per la risposta! : )

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

This site uses Akismet to reduce spam. Learn how your comment data is processed.