Castaway on the Moon (Lee Hae-joon 2009)

Castaway on the moonBisogna superare l’impatto con la locandina improbabile e con i primi cinque minuti, durante i quali sembra di avere a che fare con un film più carico e ostentato, per riuscire a vedere una buona commedia a basso costo, divertente e romantica, con ottime idee, ben trattate dal regista-sceneggiatore. Quel che si suol dire un film molto carino.

Seoul: un uomo prova a suicidarsi gettandosi da un ponte nel fiume Han, ma si risveglia su un isolotto al centro del fiume stesso, naufrago in mezzo alla sua città. Dopo qualche blando tentativo di fuga e ricerca d’aiuto, comincia ad ambientarsi e si inventa una nuova vita, fatta di solitudine, privazioni e piccoli piaceri. Contemporaneamente una ragazza, che in giapponese verrebbe chiamata hikikomori, non so in coreano ma la sostanza è la stessa, vive da anni segregata nella sua stanza e si esprime solo attraverso il suo blog, che è diventato la sua unica rappresentazione al mondo esterno, alienato e inaffrontabile. Dalla sua finestra, con lo zoom della macchina fotografica, vede l’uomo perduto sull’isola, col quale inizia una complicata comunicazione a distanza.

È un film di rinascita individuale, un incontro fra due naufraghi metropolitani, che conduce ad un nuovo rapporto con l’altro e col mondo. Sempre attraversata da un’ironia leggera e da assurdità mai troppo sopra le righe, questa piccola opera coreana mantiene il ritmo e la freschezza per tutta la sua durata, e dà parecchi punti a molti lavori più conosciuti.

(4/5)

O Santissima dei naufragati / vieni a noi che siamo andati / senza lacrime senza gloria / vieni a noi, perdon pietá (V. Capossela).

 

Annunci

19 thoughts on “Castaway on the Moon (Lee Hae-joon 2009)

  1. oh, sembra molto carino.

    i miei amici dicono di me che sono una hikikomori, e in effetti non credo di poter dar loro torto.

    mei

  2. dici che riuscirebbe a portarmi fuori dal mio mondo hikikomorico? mmm, io ci credo poco. peraltro ho appena cominciato a ri-leggere La storia infinita, fatto che decreta la mia definitiva chiusura dalla realtà.

    certo che però la locandina di questo film scoraggia parecchio.

    mei

  3. in fondo anche il fortunadrago è la trasposizione famtasy di un barbone (la mia fonte è il film, magari il libro parla del crollo di wall street dal punto di vista degli umpa lumpa, non so).
    la locandina è davvero brutta. ti assicuro che col film non ha niente a che fare. provalo, io dico.

  4. io l’ho trovato divertente e trovo che gli attori Koreani sono bravissimi

    sono una fan dell’attore SO JI SUB e mi piace tutto quello che ha fatto .

    Qualcuno può consigliarmi un altro film divertente ? Grazie da Luly.

  5. ciao a tutti,Il film direi che supera la soglia del molto carino.Buona recensione, ma sul giudizio finale sarei un po' meno snob. Ottima la qualità tecnica del film (fotografia, scenografia, costumi..), ottima l'interpretazione degli attori, ottima la sceneggiatura e la regia, ottimo film in tutto, trainante e commovente, uno scontro comico e drammatico tra fantasia burlesca e cinico realismo.P.S.Ho visto il film al Far East e la locandina era diversa, decisamente meno sciocca.

  6. ciao e benvenuto.è vero, quel molto carino è in buona parte riduttivo. quando l'ho visto era così sconosciuto che probabilmente ho sentito il bisogno di giustificarmi anche con me stesso, e di incasellarlo più di quanto meriti. però non c'era alcun intento snobistico, come indica anche il voto finale; piuttosto m'era sembrato anche un modo per spingere a vederlo a scatola chiusa. allo stato attuale mi trovo più in linea con l'ultimo capoverso, che col primo. 

  7. ottimo, direi. mi è piaciuto moltissimo. è proprio il tipo di film che piace a me.ovviamente mi sono innamorata. voglio anche io il mio alieno sull'isoletta di città; ma l'arno è un po' lontano dalla mia casa. e poi nell'arno ci sono solo un sacco di pantegane.bon, grazie.mei

  8. ciao a tutti,io personalmente vorrei vederlo xchè me lo hanno consigliato ma il titolo in italiano è proprio castaway on the moon? perchè così non trovo molto.

  9. ciao. il titolo è quello. la versione giusta è quella in doppio file targato bifos, non ce ne sono tanti ma ci sono. mentre i sottotitoli li trovi su asian world.

  10. non è molto carino è geniale. una fotografia ed una regia splendide per un film che parla di solitudine e amore in modo originale.

    grande film. Il cinema Coreano è tra i migliori al mondo anche se la massa lo identifica con l'horror. un cinema specchio di una società che soffre di un grande isolamento creato dalla situazione politica. DA VEDERE ASSOLUTAMENTE

  11. in effetti è un film molto bello… è piacevole, ben fatto ed in molti frangenti toccante e profondo… scoprire opere così riempie il cuore di gratitudine per la santa rete globale mondiale…

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

This site uses Akismet to reduce spam. Learn how your comment data is processed.