Una Coppia Perfetta (Robert Altman 1979)

Mi restano da vedere ormai pochi titoli minori, della corposa filmografia di Altman, ed è difficile aspettarsi il capolavoro, a meno di una sorpresa. Che non è arrivata con Una Coppia Perfetta, film appena garbato.

Altman scrive e filma quest’opera lieve ai limiti dell’inconsistenza pochi mesi dopo Quintet, forse la sua pellicola più cupa e pessimista. Anche se è un’impressione difficilmente accordabile ai processi e ai tempi del cinema, Altman, col suo susseguirsi di titoli, generi, temi e figure, dà realmente la sensazione che la sua sia una produzione emotiva. Un cinema pienamente umano ed emozionale dove il singolo film si avvicina all’espressione estemporanea di uno stato d’animo, e l’ironia (quasi) sempre presente sembra essere l’unica autodifesa, l’unica costante assieme allo sguardo allo stesso tempo intenso e distaccato, casuale nell’incrociare i fatti della vita, ma partecipe degli stessi.

Una Coppia Perfetta è una commedia romantica che vede i due protagonisti incontrarsi tramite i video di un’agenzia matrimoniale e conoscersi gradualmente, attraversando incidenti e ripensamenti. Dopo una bella scena iniziale, dove un diluvio si scatena su un’orchestra sinfonica all’aperto, il film traccia le caratteristiche di due famiglie, arcaica e chiusa in sé quella di lui, una comune che ruota attorno ad un gruppo musicale quella della ragazza; entrambi i nuclei, apparentemente opposti nell’ispirazione e composizione, sono in realtà due regimi patriarcali fortemente decisi nel negare la libertà del singolo, portando la coppia ad incarnare dei Romeo e Giulietta un po’ scalcinati. Purtroppo la vicenda non è sostenuta da una sceneggiatura adeguata, le battute non sono particolarmente brillanti e, se Matha Heflin ricorda il fascino spigoloso di Shelley Duvall, ed è quindi organica al cinema di Altman,  Paul Dooley non è abbastanza carismatico da reggere una storia che lo vede quasi sempre protagonista. Forse sarebbe bastato un Elliott Gould, per avere un film migliore.

(2,5/5)
 
My beloved monster and me  / we go everywhere together  / wearing a raincoat that has four sleeves / gets us through all kinds of weather (Eels).

Annunci

4 thoughts on “Una Coppia Perfetta (Robert Altman 1979)

  1. Questo non l’ho visto. "Streamers" per me è davvero molto bello. Fra gli Altman inguardabili ci metto invece "Terapia di gruppo".

    Ciao
    Christian

  2. ciao christian. bene, vorrà dire che streamers lo vedrò appena possibile. sono d’accordo su terapia di gruppo. qui ne ho anche scritto qualcosa, a certificare la delusione.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

This site uses Akismet to reduce spam. Learn how your comment data is processed.