Aiuto Vampiro – Cirque Du Freak: The Vampire’s Assistant (Paul Weitz 2009)

aiuto-vampiroUn filmetto ben fatto. Per dire che un film per adolescenti e per l’adolescente che è in noi (e quando lo digeriamo più…) non dev’essere necessariamente una stronzata alla Twilight o Tizio con gli Dei. E infatti Cirque Du Freak, che da noi arriva venerdì prossimo, è stato in patria un bel floppone
 
Subito grottesco e più nero della media, il film offre affascinanti fenomeni da baraccone, sulla scia del Burton di Big Fish, che assicurano ai sequel (che probabilmente non ci saranno) tante spassose caratterizzazioni; offre John C. Reilly e Willem Dafoe immancabilmente vampiri, nell’ennesima rielaborazione  di conflitti fra non morti che ironizzano sulle rielaborazioni precedenti; e ancora: le precarie amicizie tra fanciulli, gli amori nascenti tra fanciulli, la donna barbuta con bulbo di Salma Hayek, il ragazzo serpente nel mutante Patrick Fugit, insomma un sacco di sballo e bella gente. 
 
Inutile stare qui a raccontare la solita storia. Quel che è importante, nella solita storia, è se c’è la voglia di piazzare qualche spunto nuovo, qualche idea divertente, e in Aiuto Vampiro (massì, chiamiamolo col suo vero nome, fieri della nostra lingua e dell’italico ingegno mercantile) c’è, c’è un certo ritmo e la delicatezza di non portarti a schiumare di noia e non farti pentire d’aver puntato sul diversivo, che altrimenti tutti o ti danno dello snob o ti dicono ma cosa l’hai visto a fare che si sapeva già che era una merda. 

(3,5/5)

Annunci

4 thoughts on “Aiuto Vampiro – Cirque Du Freak: The Vampire’s Assistant (Paul Weitz 2009)

  1. hola compagno kekkoz. ma infatti, è un giocattolo dignitoso. mi dispiace anche un po', se non prosegue. quasi quasi gli dedico un fondo nero con i resti delle sigarette.

  2. Cirque du freak —> Aiuto VampiroMortacci loro.A parte questo, visto che sta settimana non esce praticamente un cazzo di interessante (a parte Draquila e un altro paio di film che da me non arriveranno mai), forse forse questo me lo vedo, anche se non sono più una "ragazza".

  3. ne ho letto peggio di quanto sperassi. l'accusa che gli si muove è soprattutto il suo essere più che altro un incipit. accusa bizzarra, visto che ormai questa ad episodi è la forma più frequentata dalle grosse produzioni. ad ogni modo, ribadisco, per me non è affatto male.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

This site uses Akismet to reduce spam. Learn how your comment data is processed.