Iron Man 2 (Jon Favreau 2010)

Iron Man 2Le uniche cose a reggere Iron Man 2 sono il nome, il genere, la pubblicità, il marketing insomma. Con lo stesso spiazzamento con cui ci si ritrova in un museo ad osservare ancora monocromi o aspirapolvere che ci assicurano, attraverso una firma, essere significativi, assistiamo al cinema d’azione che si autocertifica tale, all’intrattenimento che per intrattenere non ha bisogno d’altro che del suo marchio.
 
Il primo Iron Man, di certo non un bel film e fra l’altro ideologicamente molto discutibile, aveva però l’obbligo di mettere un’armatura addosso a un tizio, presentarcelo e sostituirgli il cuore con uno artificiale. Il secondo non si muove di un centimetro, quel che sa per certo è che non vuole spendere troppo in scene movimentate, e che Downey Jr. basta metterlo lì e attira un sacco di complimenti. Non si può fare a meno di lui, e allora anche l’esoscheletro/Iron Man sta sempre con la maschera alzata, per non farci perdere neanche un inarcamento di sopracciglio di Robert, sterilizzando così qualsiasi dualismo fra il miliardario cazzaro Tony Stark e il suo cavaliere dall’armatura barzotta (cit., Simpson). Si tratta il personaggio come se ci fosse tanto da dissacrare, dimenticando che il materiale di base non è precisamente la Madonna di Medjugorje, col risultato che Iron Man, abbondantemente dissacrato, risulta essere un tipo che ogni tanto fa a botte e il resto del tempo prova a impersonare la star di una commedia di cui nessuno ha sentito la necessità di scrivere le battute.
 
Mickey Rourke è al centro dell’unica scena sufficientemente fracassona del film, quella sul circuito di Montecarlo, ma il suo personaggio non è comunque mai previsto  che diventi davvero pericoloso. Scarlett Johansson dev’essere impassibile, bruna e col culo, quindi se la cava; il resto lo fa la postproduzione. Sam Rockwell deve fare il cattivo che urla, alla Gary Oldman in Léon, ma senza materiale non si va oltre il “voglio dire rutti!” [questa è un po’ contorta; è che "voglio dire tutti!" nei trailer lo ringhiava sempre l'impasticcato Gary e faceva un sacco paura].
 
Demotivato.

(2,5/5)

Annunci

16 thoughts on “Iron Man 2 (Jon Favreau 2010)

  1. scommetto che anche tutti quelli che ne hanno detto bene hanno dato un giudizio soggettivo :)il primo iron man ha avuto una maggioranza di giudizi positivi, altri sono stati negativi, e mi capita spesso di "essere d'accordo con una minoranza di persone". quel che si può fare è dare una spiegazione alla propria lettura, evitando di inanellare solo una serie di aggettivi. io ci provo sempre, provo a dare un giudizio soggettivo che si basi su qualche riflessione e qualche riferimento esterno, e inevitabilmente anche questi sono opinabili e non necessariamente condivisibili. sul primo iron man pure ho scritto qualcosa, è una recensione che non mi piace molto, per come è scritta, ma lì e nei commenti c'è quel che penso del primo episodio della serie.

  2. A me è piaciuto, anche se non eccessivamente e comunque con la consapevolezza dei suoi limiti e difetti. Il primo mi era piaciuto molto invece. E non toccatemi Robert dai!!!

  3. ciao zenn, ciao ale, dal punto di vista della pura presenza fisica di junior, di certo il film non poteva dare di più. anche a me è simpatico, ma non lo conto fra gli attori che possono fare la differenza da soli.

  4. mannaggia a te, cercavo velocemente un film su google, mi sono imbattuta nel tuo blog e sono 40 minuti che non riesco a smettere di leggere recensioni -_-'e t'ho anche salvato nei preferiti, non sia mai non riuscissi a finire di leggere tutto entro stasera.. povera me, m'hai rovinato il pomeriggio!:)

  5. beh, grazie mille :)da parte mia, prometto di non cancellare niente, fra un pomeriggio e l'altro :)

  6. D'accordo su tutta la linea: divertente, ma niente di che, molto fracassone, ma alcuni interpreti come Rockwell sono irritanti (mentre Downey Jr. e Mickey Rourke esilaranti). Ah, "Voglio dire tutti!", una delle frasi più belle delle storie del cinema pronunicate dall'immenso Oldman in Leon di Besson.

  7. di questo proprio non ne sapevo nulla, neanche del fumetto. un horror western sporco e cattivo. logicamente, con josh brolin. diretto dal regista di ortone e animatore della pixar. questo è già meno logico.non ti chiedo cosa sia quell'orrendo buco nella guancia, perché credo lo si debba scoprire. staremo a vedere.

  8. fidati.. il fumetto negli ultimi anni ha subito un restyling veramente notevole..:)lo sta pubblicando la planeta deagostini se ti può interessare, nella collana Pulp!!

  9. ahahahahahahahah (…) per non farci perdere neanche un inarcamento di sopracciglio di Robert (…) Scarlett Johansson dev’essere impassibile, bruna e col culo, quindi se la cava (…)ahahahahahahaha MI-TTI-CO!

  10. Pingback: Iron Man 3 (Shane Black 2013) | SlowFilm

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

This site uses Akismet to reduce spam. Learn how your comment data is processed.