Vendicami (Johnnie To 2009)

vendicami-vengeance-johnny-toLe porte delle case di Macao e Hong Kong sono di legno poco resistente. Lo sanno perfettamente i killer di Macao e Hong Kong, che bussano al campanello e poi sparano attraverso le porte. Inizia così Vendicami, con una porta di legno che esplode in faccia a un cinese, quindi tre sicari, sempre attraverso una porta, sparano alla moglie francese, e di certo non saranno le ante di un armadio a dare riparo ai due figli. È il padre della donna francese che s'investe del peso del titolo del film, assieme ad altri tre killer, trovati sul posto, e con i quali non è difficile prevedere l’inizio di una bella amicizia
 
Vendicami è un noir che, oltre a ricordare alcuni classici del genere e a riferirsi esplicitamente a Melville, sembra avvicinarsi a una graphic novel, con la sua attenzione per le immagini e le angolazioni della visuale, i riflessi e i giochi di luce, i silenzi, i personaggi monodimensionali e la scelta di un intreccio che non ha bisogno d’essere sempre verosimile, alla ricerca di un’epica quasi sempre lontana dal melò. Il film di To scorre deciso in una direzione, un flusso costante ma non fragoroso d’acqua fredda e nera; mette la rappresentazione sopra ogni altro elemento e mostra delle figure che, consapevolmente, si lasciano trascinare verso un destino già scritto. C’è poco spazio per la scelta e la sorpresa, in Vendicami, mentre ce n’è per i neon, i vicoli bui, le sigarette piegate, gli impermeabili, gli occhiali scuri anche di notte, i ralenti con i fiotti di sangue, i codici d’onore, i cappelli obliqui, la musica scarna come quella di Dead Man, gli ombrelli neri, i sorrisi davanti alla morte, il vento, la pioggia inevitabile. Si può volere qualcosa di diverso, ma non qualcosa di più.

(4/5)

Annunci

15 thoughts on “Vendicami (Johnnie To 2009)

  1. Io volevo vederlo, ma alla fine sono andata in sala a vedere l'eroe iron e non sono rimasta soddisfatta, questo però non intendo perdermelo.ely

  2. "si può volere qualcosa di diverso, ma non qualcosa di più" credo possa aspirare ad essere una frase-guida.utile e versatile, da utilizzare di fronte allo schermo così come nelle relazioni, passando per gli scaffali del supermercato.ho detto.

  3. se fai le magliette mi prenoto per averne un paio!I film di To sono una meraviglia. mi piaceva molto ciò che scrivevi a proposito della bidimensionalità, sulla verosimiglianza debole dei suoi intrecci… eppure santo cielo tutto funziona a meraviglia! Quelli che potrebbe essere difetti diventano il punto di forza di To, e questo è segno di originalità, di un autore che se ne può fregare ampiamente delle cose note perché i suoi canoni son talmente saldi e riconoscibili che sovrastano tutto.si vede che son un pochino di parte con Johnnie To?

  4. nonnò, non si avverte per niente  : )mi piacciono i film che riescono a trovare un equilibrio in personaggi fortemente caratterizzati. quando ben fatti, consentono di raccontare storie semplici e affilate e dare un'atmosfera di inevitabilità e predestinazione al tutto. in fondo, anche gli eroi epici incarnavano specifiche pulsioni e qualità. ammetto di non aver dato, in altre occasioni, mola fiducia a To, che mi sembrava perdersi in intrecci inutilmente complessi e qualche eccesso d'enfasi. adesso proverò a vedere qualcos'altro.

  5. ho controllato, si scrive proprio "magliette"…dovevo scrivere t-shirt? o sei solo contenta perché mi hanno appena recapitato 200 nuove MAGLIETTE?

  6. Iosif , credimi, To è una fonte inesauribile di grandi film , quindi hai da scegliere su molti titoli, vero che anche io sono spudoratamente di parte con il Maestro, ritengo questo il film che più di ogni altro avrebbe potuto fare breccia in Europa (pur non essendo il migliore), in quanto possiede lo stile inconfondibile del regista e una più semplice intellegibilità narrativa.Se ti è piaciuta la "danza degli ombrelli" vediti Sparrow che contiene una versione più lunga e più bella.Missile

     

  7. Io non "voglio" nulla di "diverso"…Vorrei solo vederlo ma non riesco a trovareil tempo per raggiungere il "Fandango" di Procacci, a Roma,che è l'unico cinema che lo proietta…..in lingua originale, per fortuna……..ma non dispero….se lo tengono ancora una settimana….FRANCO

  8. missile, dopo aver ripreso exiled, che al tempo inciampò nella serata sbagliata, sparrow sarà. grazie per il suggerimento.franco, non mollare, confido in te  : )

  9. Hola Iosif….oppure se preferisci “ciao”…. Innanzitutto soddisfo la tua legittima curiosità per quel che riguarda la mia età e ti fornisco il “numero magico” che è 42, compiuti a gennaio…quindi entro breve comincerò a "rotolare” verso i “43”….(…tu invece, quanti anni hai?….si lo so….potrei leggere sul tuo profilo e forse un giorno lo farò….. ma non venirmi a dire che scrivere un paio di numeri possa arrecarti danno o farti perdere tempo prezioso….oppure sei un “centenario” come Rita Levi Montalcini ed hai paura di “stressare” la tua tastiera con il troppo lavoro?………e poi, volevo risponderti "in privato" ma dopo un paio di tentativi "andati a buca" per mia manifestaincapacità eccomi qui a farlo "pubblicamente"….se vuoi, quindi,tu che sai farlo "con il giusto riserbo" magari dammi la tua mail "iper altre vie" ed io farò altrettanto…) Poi volevo ringraziarti per l’attenzione che metti anche nel confrontarti con i tuoi “giovani rapporti informatici” (ed intendo ad esempio “il nostro”….) perché per quanto ho “girato la rete” è piuttosto raro trovare qualcuno che “a domanda addirittura risponda” e persino con dovizia di dettagli….anche se “sbocconcellando” in giro tra i commenti del tuo blog ho visto che hai “gentilezza e tempo da dedicare” a tutti….….magari qualcuno dei frequentatori del tuo “blog” sarà anche tuo amico oppure un “commentatore” di vecchia data, ma il fatto che tu “ne abbia per ognuno” rende il tutto parecchio piu’ “caldo ed accogliente” dei soliti “approdi inform@tici” talvolta  piuttosto scostanti…. Volevo anche dirti che quel che scrivi, oltre ad essermi “utile” è pure alle volte “semplice piacere della lettura” oppure “acquisizione di osservazioni compiute ed interessanti” ed in un mondo dove  le parole sono sempre piu’ sbiadite, incontrare qualcuno che sa metterle assieme con un pochino di “gusto e senza remore di sorta” lo considero sempre l’aver trovato un piccolo tesoro… Facebook, pur avendo un “account” aperto a mio nome lo frequento poco, tranne quando qualche amico me ne prospetta “la necessità” avvertendomi di qualche link interessante o per partecipare a qualche discussione che abbia un senso che vada “oltre la semplice iscrizione ad un gruppo”…. Per il resto io sono nato ed abito a Roma e tu da quel che ho capito a Bologna….Siamo entrambi “fottuti” per il cinema e questo mi pare di tutta evidenza, e soprattutto reso molto visibile dalla “ricchezza e la diversità” delle pellicole che vedi tu….anche se pure io non mi faccio mancare il mio “cibo anomalo” per quanto posso e non disdegno nulla di quel che è “cinema” (persino il muto di inizio secolo scorso………..) e comunque “ l’arte in generale è qualcosa che “adoro e mi (…ci…) rende migliore (…i…)”…… Sboccoccellando “dalle tue parti” ho “percepito” un'altra nostra piccola affinità scoprendo che hai una qualche confidenza con la “cultura russa” ed anche io, cinema a parte (Tarkoskj forever….ma pure Sokurov, Mikhalkov ed “ovviamente” Ejzenstejn”……), da quelle parti ci sono capitato spesso per motivi personali, anche se presso “lidi piu’ vicini all’Europa”….(leggasi Bielorussia)…                                                                                                                                              ….quindi…”Dasvidania”…..a risentirci presto…….ed ancora grazie di tutto…..FRANCO

  10. ciao franco, grazie ancora per la gentilezza e le buone parole : )io a momenti ne faccio 33, per il resto, ti scrivo tramite messaggio.ciao.

  11. "SI PUO' VOLERE QUALCOSA DI DIVERSO,    MA NON QUALCOSA DI PIU'"….Quanto avrei desiderato "rubartela" questa frase (MOLTO BELLA, SINTETICA E CALZANTE….) del tuo commentoper chiuderci "il mio" a margine dei miei "pensieri sparsi"su questa bellissima pellicola……ma "mi sembrava davvero poco onesto" e quindi ho "deviato" per altri lidi……..ma a prescindere dai "nostri scritti e umori", Johnnie To ha davvero "azzeccato un bel numero"….peccato, al solito, che sia "per pochi", vista la scarsadistribuzione….Nemmeno Procacci fa miracoli….e ci finirà pure "in perdita"….INCREDIBILE!!!!….Per il resto, scrivo di seguito due "cosette" alle quali accennavo stamane sotto il "post Greco"………e sono a riguardo di quanto ho letto di tuo "dalle mie parti" a proposito del film di Virzì…….ma come sarebbe "bella recensione…osservazioni inappuntabili…."….!!!!Se in quel film non ti ci riconosci nemmeno un po' ed anzi di da una qualche "allergia", del tutto legittima, peraltro, non vedo come possano essere inappuntabili i miei commenti "entusiastici"….o comunque sarei curioso che me lo spiegassi, a questo punto…La Rochefocauld diceva che "Il massimo sforzo dell'amicizia non è quello di mostrare i nostri difetti ad un amico, ma di fargli vedere i suoi"…Vabbè che non siamo "amici" ma forse solo "@mici", però da te mi aspetto un sano "antagonismo", così come reciti tra le righe di questo Blog in apertura….L'importante è provare a "scivolare" su un punto di vista diverso dal nostro, ma altrettanto lo è pure non "compiacere" per forza e non "condividere" quando proprio le "NOSTRE" ragioni non lo consentano….Insomma….PICCHIA DURO "IOSIF"….non aver paura di urtarela mia suscettibilità……ANZI…..Io non mi faccio di certo male se trovo qualcuno che "dissente,contesta, argomenta"…tutt'altro…..Tutto quello che so lo devo "ad altri"….Senza di voi sarei il nulla che comunque sono……..e anche senza di TE…..Aspetto feroci (e puntigliosamente argomentate) stroncature…UN @BBRACCIO…….FRANCO

  12. per tutto quel che abbiamo detto, franco, mi sembra naturale che si possa apprezzare un'altrui recensione anche se non se ne condivide il giudizio. non sono mai andato matto per le critiche alle critiche, che per me si dividono semplicemente in sensate o meno. avessi scritto che virzì è il degno erede del neorealismo, o cose del genere, allora avrei pensato che ti eri bevuto il cervello. invece hai dato una descrizione dei personaggi e delle dinamiche che credo rispecchi bene quel che può pensare un estimatore del film, pur avendo io una visione diversa dello stesso oggetto. tutto qui.

  13. Concordo pienamente….parola su parola……..in realtà volevo anche "capire" qualcosa di piu'  su di teed il tuo modo di comunicare……..ed ho avuto "una ottima risposta"….Ciao……a presto…FRANCO

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...