Sondaggio n.1: Farei di tutto per non assistere a

Fra le variazioni possibili per spezzare un po' il ritmo, e far sì che SlowFilm non sia solo un susseguirsi di recensioni e impressioni, questa potrebbe essere una divertente. Reso particolarmente arbitrario dall'alto numero di opzioni, e quindi inevitabilmente incompleto, questo primo esperimento va a ricercare le propensioni di chi passa di qui volentieri e di chi lo fa per caso. Non c'è categoria residuale ("altro"), perché bisogna sbilanciarsi. Il sondaggio è qui a destra, provvisorio nel formato adottato e nel nome abissalmente cacofonico.

Potete fare quel che volete, commentare e palesare qui, o rispondere e basta, o stigmatizzare questa deriva populista: dipende tutto dalla vostra creatività. L'idea è chiudere senza una scadenza prestabilita e tirare le somme. Potranno seguire SLOndaggi più specifici, oppure, in caso di debacle, farò finta di niente e cancellerò le tracce. Per il momento, power to the people.

Annunci

18 thoughts on “Sondaggio n.1: Farei di tutto per non assistere a

  1. ma il cinema, il grande cinema contemporaneo, è fatto proprio di dieci minuti di taiwanesi che piangono o di yakuza che infilzano bacchette in orifizi vari. io non vorrei vedere altro!per la risposta al sondaggio, però, ci devo pensare un po'.dr. ob

  2. sai che non potrei mai darti torto, dottore. però ho voluto ipotizzare che non saremmo stati solo noi due a rispondere, e quindi ho formulato risposte equamente derisorie.non metterti fretta, il sondaggio è sempre un'esperienza importante.

  3. Idea divertente! ho risposto quasi di getto " Italiani che intrigano etc etc…" sarà per la mia momentanea profondissima avversione per questo paese alla deriva… :)Missile

  4. nevvero, ndr? c'è molto studio, come tu sai.missile, un impulso politico ed etico. mi sembra una motivazione perfetta.

  5. sapevo perfettamente, anche prima di vederla, qual era la risposta più gettonata. Ne ho votata un'altra ovviamente! Bella idea però.sim

  6. è la seconda volta che passo da qui: la prima mi son piaciute anche le recensioni di film che non ho visto. e ora ti trovo un sondaggio. come esimermi?concordo: le lacrime taiwanesi sono la linfa del cinema contemporaneo.senza ombra di dubbio voto per i francesi che parlano mentre le stagioni scorrono.anche se le bacchette su per il naso per me che soffro di sinusite cronica mi fanno svenire al solo pensie____________

  7. non potendo esimermi per questione di "sacro rispetto"verso il "principale" (ovvero il Dott.Iosif), credo di dover"declinare" (…) la mia preferenza….e…..dandovi notizia (…conferma?!…) del fatto che per chi ha idea di come si maneggia l'arte qualunque cosa potrebbe essere resa "godibile" ed addirittura meravigliosa, ma volendo evitare un inutile profluvio di parole, inadatte, mi pare, alla circostanza (in fondo) del tutto "ludica",SENTENZIO QUANTO SEGUE:"NUN ME FATE VEDE, MA PROPRIO LEVATEMELI DA DAVANTI,QUEI ROBOT CHE SE ROVINANO DE MAZZATE E SE RIDUCONOA COLPI DI LASER E PUGNI ED ALTRI STRANI ARTIFICI A CUMULIDI FERRAGLIA FUMANTE…..CHE POI, DOPO ESSE' STATI RIDOTTICOSI' C'HANNO PURE ER CORAGGIO DE RIALZASSE E COMINCIAREDA CAPO PER ALTRI 10 MINUTI BUONI DI PELLICOLA"….ecco……io proprio "NUNJELAFACCIO"……..!!!!…FRANCOps…..Mejo du' francesi che parlano dello scisma Lefebvre…           oppure due islandesi che fanno i fanghi sopra al vulcano    Eyjafjallajokul…..tre kazaki in kazakistan tutti e tre kazzareggiando……..ecc.ecc…. 

  8. Ovviamente ho votato "italiani che litigano e amoreggiano….". Tutte le altre cose, più o meno, mi sembrano una figata invece, ahah!

  9. ciao sim (perisimone? ciao!). sì, c'è un'opzione preponderante, però la maggioranza è ancora relativa. mi sembra una buona tendenza, che assicura stabilità, ma anche un certo pluralismo.ciao #7. i taiwanesi bucano lo schermo, c'è poco da fare. non ho ancora votato, ma anche io ho qualche problema con la verbosità francese. e dire che uno tsai ming liang si professa e si legge direttamente debitore dei francesi. fortunatamente il cinema, poi, fa tutto di testa sua.hola franco. finalità assolutamente ludiche, ovviamente. vero, ci hanno tantissima energia questo robottoni. non possiamo vincere.cara ale, italiani che intrigano è nettamente il più quotato. eppure finiscono sempre nella top ten dei botteghini. ne discende che questo sito stenta ad affermarsi nel Paese Reale :)

  10. Ho letto per scrupolo anche le altre opzioni, ma ho votato di impulso e con grande convinzione le automobili.robot. Vade retro!Mauro

  11. le automobili-robot le vidi a parigi mentre giocavo a fare il disperato alla henry miller, quindi non ne ho conservato un gran ricordo, se non che c'era un'attrice proprio la fine del mondo, che pure i protagonisti del film, anche se stavano parlando di altro, quando lei entrava in scena dicevano: 'uà sei proprio la fine del mondo!' e le facevano gli occhi dolci. è un ricordo struggente, in fondo.invece l'unico film del maghetto che ho visto me lo hai fatto vedere tu, e ricordo solo un autobus che viaggiava velocissimo, e che alla fine del dvd c'era in omaggio un videogiochino che giocammo fino a tarda notte, una cosa del tipo: salta l'ostacolo con la tua scopa volante, abbassati per evitare un altro ostacolo ecc. ecc., nella migliore tradizione commodore 64, come il notissimo 'l'azteco', o anche 'l'egiziano', a seconda di come si interpretavano le piramidi. quindi il maghetto è un ricordo legato a te, non lo posso rinnegare.le famiglie disfunzionali le apprezzo, non come te, ma le trovo interessanti.in fondo, lo sapevo fin dall'inizio che la gara si sarebbe giocata tra italieni e francesi che, dopo pranzo, si spostano nel giardino d'inverno per sorbire un caffè parlando di libri, musica classica, poesia, del '68 e dei problemi di incesto della loro famiglia.ci penso ancora un po'.otto

  12. italiani che intrigano, amoreggiano e urlano, senza dubbio. specie se tra quegli italiani figurano filvio muccino, la mezzogiorno o margherita booee.mei

  13. che poi non è la verbosità in se' il problema, o l'autoreferenzialità, o i loro bronci sempre i primo piano: è quel mormorio che da' ai nervi, non so, deve essere un problema di frequenze sonore.comunque in realtà non son mica riuscita a votare, a meno che il riquadro qui a destra non sia solo di facciata e gli scrutinii avvengano solo qui nei commenti. a meno che non sia io impedita.è che non vorrei che vincessero gli italieni goderecci, chè secondo me l'ideale è ignorarli.sinusita.

  14. Ero molto tentato di votare le famiglie disfunzionali, ma poi mi sono ricordato di alcune felici eccezioni e alla fine non ho potuto evitare di scegliere gli italiani che piangono e urlano, come – vedo – la maggioranza!Delle lacrime taiwanesi e delle stagioni francesi, invece, non potrei proprio fare a meno: se non ci fossero bisognerebbe inventarli! ^^CiaoChristian

  15. maurone, molto azzeccata "vade retro" come intimazione da fare a delle automobili-robot.dottorotto, il fatto che mi associ all'innocente maghetto piuttosto che alle efferatezze di miike, fa risaltare una volta di più la purezza della nostra amicizia.il tuo intervento è molto bello, alla chiusura sui francesi ho prima riso tanto e poi applaudito.mei, modestia a parte, il carico da novanta ce l'abbiamo in casa. sinusita, condivido la sofferenza per il sonoro, ma spesso anche per i colori e i tempi delle battute. che si ritrovano anche e soprattutto nella commedia francese contemporanea, fra l'altro di solito caratterizzata da stacchi di montaggio ogni quarto di secondo, totalmente gratuiti.per il voto, basta spuntare e premere "vota", senza trucco né inganno.christian, maggioranza assoluta al momento. ed è passata da poco la festa della repubblica, che vergogna.

  16. segue che un cartone animato futurista con un bassotto yakuza dall'identità dubbia lo vedremmo tutti?ndr.

  17. mi sembra una logica conclusione, ndr'. tu lo sai fare un cartone? che così sbanchiamo. io no, non lo so fare. ci ruberanno l'idea, lo so.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

w

Connessione a %s...