Kick Ass (Matthew Vaughn 2010)

kick-assHo cominciato a vedere Kick Ass con l’idea che fosse un film metasupereroico, un po’ demenziale, che giocasse con la leggerezza con cui i protagonisti dei veri film con supereroi riescono a fare cose assurde. Nelle prime scene Kick Ass è effettivamente questo (dichiara d’essere questo), e racconta la realtà come un posto in cui un tizio in costume non ha minori possibilità di prendersi una coltellata, con in più la gioia di trovarsi in un ospedale vestito d’un ridicolo costume verde. Procedendo nella visione, ci si rende conto di come la prima parte vada riletta come una normale contestualizzazione da film di genere, perché Kick Ass è in tutto e per tutto la trasposizione di un fumetto con cattivi, vendette ed eroi da fumetto. Niente di male, solo da una più o meno seria o arguta riflessione sul filone, si passa a una declinazione dello stesso. 
 
Per quanto non priva di ritmo, originalità e coraggio. Superata la soglia del verosimile, nel mondo di Kick Ass un pestaggio non avrà le stesse conseguenze che avrebbe nel mondo reale, ma in compenso ci saranno buone scene d’azione e un’undicenne mascherata che compie incredibili stragi con ogni tipo d’arma bianca e da fuoco. Il tutto appena mitigato dal delicato color lavanda dei copiosi fiotti di sangue. Qualche lungaggine di troppo, e un mucchio di salvataggi all’ultimo secondo (e brutto, devo dirlo, il richiamo verbale a Viale del Tramonto, in un eccesso di esplicitazione, ammiccamento e ricerca di suspense), ma tutto sommato il film di Vaughn, credo uno dei più analogici del genere, riesce con la sua ironia e leggerezza ad essere anche più complesso e coinvolgente di quei paladini mascherati che si prendono maledettamente sul serio, e propone persino un buon Nicolas Cage.

(3,5/5)

Annunci

5 thoughts on “Kick Ass (Matthew Vaughn 2010)

  1. Quindi non è stato così "demenziale" e parodistico come ti aspettavi? Ce l'ho da un pò…ma cerco sempre di vederli prima al cinema e poi di rivedermeli…di sto passo però mi sa che divento vecchia…

  2. verdoux, non ho letto il fumetto, immagino sia più radicale del film, che comunque qualche idea forte ce l'ha (o la conserva).ale, la distribuzione italiana ha gettato la spugna, facciamocene una ragione. me l'aspettavo più demenziale avendo visto il trailer, poi me lo aspettavo più realistico e "riflessivo" dopo aver visto il primo quarto d'ora, ma va bene anche così.

  3. Hai ragione sulla questione della "citazione" di Viale del tramonto e American Beauty, davvero troppo scoperte, quando poi invece nel resto del film Vaughn tiene benissimo in equilibrio il meta e il reale, l'ironia con la violenza. A parte quel piccolo neo e magari qualche altra cosuccia piccina proprio, a me è piaciuto veramente molto.

  4. anche a me tutto sommato è piaciuto, ma non posso dire mi abbia stupito più di tanto.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

This site uses Akismet to reduce spam. Learn how your comment data is processed.