Scatola Nera, 30 gennaio – 5 febbraio

il divoDomenica 30
21.25 italia 1, Svalvolati on the Road. Non ricordo perché lo vidi, ma avete l'occasione per non fare lo stesso errore. 
22.50 rai 4, Schegge di Follia. Un film che ebbe un certo impatto, me lo ricordo come una ficata. Giovani e aitanti virgulti americani la notte per sballarsi spingono a terra mucche che dormono in piedi. 

Lunedì 31
21.10 sky cinema 1, Avatar. Ne stanno facendo altri due, ma che ve lo dico a fare.
23.20 rete 4, Il Texano dagli Occhi di Ghiaccio, quando per fare la polvere si usava la polvere.

Martedì 1 febbraio
21.05 rai 5, History of Violence. Devo dirlo, Cronenberg mi divertiva di più quando era tossico.
24.00 italia 1, Pulp Fiction, il film che ha reso famoso Ezechiele. Esisterà qualcuno che non l'ha visto? Nel caso, mi fai un saluto?

Mercoledì 2
21.10 la 7, Il Divo. Rimane un gran film.
21.10 rai 1, The Millionaire. Rimane una mezza cazzata.
21.10 rete 4, Prima ti Sposo Poi ti Rovino. Quando i Coen non c'hanno troppa voglia.

la sottile linea rossaGiovedì 3
21.10 canale 5, Il Bambino col Pigiama a Righe. Non l'ho visto, probabilmente merita.
21.10 iris, La Promessa, di Sean Penn.
22.50 sky cinema italia, L'Invenzione di Morel. Film un po' nascosto e assolutamente interessante.
23.20 iris L'Uomo che non C'era. Quando i Coen c'hanno voglia, e nel noir sanno metterci di tutto.
23.25 rete 4 Marie Antoinette, anacronismi finemente plastificati.

Venerdì 4
21.00 raimovie, 1408.
21.10 premium energy, Centurion. (ma davvero esiste un canale che si chiama premium energy…?)
22.40 raimovie, The Others, un film ben fatto, che nel 2001 fece cacare sotto un sacco di gente. La cosa più impressionante, se posso dirlo, è che siano passati dieci anni.
23.45 rai 5, Non Bussare alla mia Porta. Il Wenders migliore degli ultimi anni, che richiama il cinema dell'"allievo" Jarmusch.

Sabato 5
06.30 sky prima fila, L'Ordine Naturale dei Sogni.
21.00 iris, La Sottile Linea Rossa. Leggendario capolavoro di Malick. Se non fosse così una bestia ci darebbe quelle ore di inediti di cui si favoleggia l'esistenza.
 

Annunci

13 thoughts on “Scatola Nera, 30 gennaio – 5 febbraio

  1. Tu non lo sai (non vedo perché e come dovresti saperlo) ma questa rubrica, nonostante spesso non sia d'accordo con te sui giudizi espressi (con un'ironia, va riconosciuto, sinteticamente fulminante), la trovo gustosa assai. Sappilo. d'ora in poi.

  2. ciao udp. in verità mi fa parecchio piacere e mi dai una gradita motivazione per tenerla in piedi :)

  3. D'accordissimo sulle gustose valutazioni dei Coen.
    Se La promessa è il film dei Dardenne, va visto, è un gran lavoro.
    Il texano dagli occhi di ghiaccio è un Clint d'annata ma da rivedere per ricordare che il regista non è solo  il discreto Hereafter.
    Vabbè, di Pulp fiction inutile parlarne.
    Avatar lo vedrò, ho deciso di non avere pregiudizi.
    E' vero iosif, è una bella rubrica, perchè in poche righe ( e con toni secchi e lapidari) ci divertiamo a distruggere o esaltare film :D

    Missile

  4. ciao missile, grazie anche a te per l'intervento.
    la promessa è il film di penn con nicholson, adesso metto la precisazione nel testo. non l'ho visto, lessi il libro di durrenmatt e dovrebbe essere una trasposizione interessante.

  5. Ottima questa rubrica, iosif. Mi è servita nelle settimane scorse e mi servirà a maggior ragione in questa, dove vedo ottime cose. Metto subito mano al telecomando per le dovute programmazioni.
    "La promessa" – quello di Sean Penn – è davvero un buon film e non solo per merito di un inarrivabile Nicholson.

    Mauro

  6. ciao maurone. ottimo, allora la promessa andrà visto, che questo penn m'era sfuggito. iris, poi, è un canale "comodo".

    ciao guugol, benvenuto e buona visione :)

  7. Ottima rubrica, scanzonata quanto basta… mi dimentico sempre di ciò che fanno in tv: la terrò d'occhio! :) In realtà ieri hanno fatto anche Piccolo Buddha su La7, molto godibile e con qualche bella scelta stilistica… non lo vedevo dall'uscita nei cinema mi sa… (azz!)

  8. ciao stellasenna. ci credo, dev'essere un film alquanto tosto.

    ciao cineddoche. anch'io piccolo buddha lo vidi al cinema, però non mi convinse granché. in generale non ho una passione per bertolucci, e questo me lo ricordo particolarmente patinato. l'elenco, ad ogni modo, di certo non è esaustivo.

  9. mmmh…. il bambino col pigiama a righe credo che sia tanto bello quanto pesante inteso come pregno di sofferenza e ansia…vedremo!

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

This site uses Akismet to reduce spam. Learn how your comment data is processed.