Scatola Nera, 10 – 16 aprile

radio-americaDomenica 10
21.05 iris, Radio America. Serata (e nottata) Altman tutta da vedere. Radio America è il suo ultimo film, un autoritratto perfetto.

21.30 la7, Blow. Troppo mi piacciono questi film, i gangster movie ipercinetici. Di Blow, però, non ricordo quasi niente, a parte viaggi in aeroplano e forse qualche split screen. Davvero, poi magari è bello.

23.05 iris, The Company. Secondo Altman della serata, i  quel mondo del balletto non particolarmente frequentato dal cinema, oggi in inquietante primo piano con Black Swan. The Company è molto più corale e distaccato, ma ha il fascino del dietro le quinte e dell’arte che sovrasta ogni individualità e fragilità.

Lunedì 11
01.15 iris, I Compari. Chiude la serata cominciata quando ancora rubavate i carciofini dalle altrui capricciose a domicilio. Come già detto e ripetuto, è IL capolavoro.

21.00 cult, I Padroni della Notte. Un paio di scene fatte bene e una valanga di banalità e luoghi comuni criptofascisti (ma neanche troppo cripto). Materiale di prima scelta, quindi, per ardite riletture e sovrainterpretazioni. Gray, infatti, piace alla gente che piace, come si diceva in quegli sfavorevoli anni ’80 che ospitano il film.

sunshineMartedì 12
21.10 italia 1, Spider-Man 2. In attesa dell’ennesimo riavvio, il secondo episodio della trilogia del buon Raimi. Quello col polpo.

23.35 rete 4, Il Cavaliere Pallido.

23.40 italia 1, Sunshine. Il migliore fra gli ultimi Boyle, dove lo stile non fa a pugni col racconto. Scusa, tu che sei ancora in piedi, mi appicci il sole che dal letto non ci arrivo?

Mercoledì 13
21.00 sky max, Il Cattivo Tenente. Ultima chiamata New Orleans. Pare che Ferrara non ne sia contento, io non lo so ancora.

21.10 iris, Il Laureato. Dustin Hoffman realizza che vestirsi da palombaro per andare nella piscina di casa è davvero troppo, e allora rinchiude tutti in una chiesa e dirotta un tram.

Giovedì 14
21.00 cielo, E Venne il Giorno.

21.00 mgm, I Duellanti. Quando si fa l’elenco delle cose belle fatte da Scott prima di passare al lato oscuro, questo lo dimentichi spesso.

23.05 iris, La Morte e la Fanciulla. Gran Polanski (e Weaver e Kingsley, da soli in una stanza).

kagemushaVenerdì 15
00.20 raimovie, Cigarette Burns. Incubo Mortale. Episodio di Carpenter per la prima stagione di Masters of Horror; il migliore della serie e una delle cose più belle del regista. Qui di ritorno a un horror meno diretto e più angosciante, con sfumature nipponiche.

07.00 sky prima fila, The Social Network.

21.00 cult, Kagemusha. L’ombra del guerriero. Uno dei capolavori di Kurosawa, celebre in Italia per la vhs con Tomas Milian in copertina.

21.05 rai 3, La Stanza del Figlio. Bello, doloroso, però oggi si corre a vedere quello nuovo.

21.10 rai 4, La Zona Morta. Walken, Cronenberg.

Sabato 16
14.10 italia 1, Mars Attacks. Bell’esercizio di regia ed estetica anni ’50, narrativamente di una ripetitività spietata.

22.30 raimovie, Pantaleòn e le Visitatrici.

Ed è uscito Greenberg. Nel caso qualcuno dovesse chiederselo, il suo mondo è stravagante solo in Italia: quello descritto da Baumbach è disincantato, alquanto depresso e abitualmente paranoico.

Annunci

4 thoughts on “Scatola Nera, 10 – 16 aprile

  1. e tra questi, questa settimana scelgo il recupero di The company.
    Mi dai sempre un sacco di spunti, grazie.

    Ed ora vado a leggere la recensione di Social network (uno dei pochi film in cui non sono riuscita ad arrivare alla fine… )

  2. altman è una miniera, anche nei suoi film meno riusciti (ma io non credo the company rientri fra questi) c'è qualcosa di particolare e memorabile.
    su social network credo che siamo in sintonia.

  3. E' incredibile come Altman riuscisse a passare da veri e propri capolavori a film molto scarsi.
    Short Cuts resta però per me tra i primi tre film più belli della storia del cinema, magnifico. (Viva Carver)
    Tra gli ultimi film di Altman, altalenante testamento, the Company non mi è dispiaciuto, molto bello Radio America, imbarazzante Il Dottor T e le Donne, splendido Gosford Park.
    Quest'ultimo uno dei migliori film degli anni 2000.
     
    p.

  4. forse fuori dall'aridità coreana abbiamo più in comune di quanto non sembrasse. vero, altman era altalenante, ma nei più di quaranta film diretti quelli veramente brutti sono tutto sommato pochi. il dottor t che citi, credo il suo peggiore, direi terapia di gruppo e pret a porter. l'ultimo l'ho però visto troppo tempo fa, magari qualcosa c'è. short cuts è anche dei miei preferiti in assoluto, e con carver, tom waits e altman non sarebbe potuto essere altrimenti.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

w

Connessione a %s...