Limitless (Neil Burger 2011)

limitlessEddie Morra è un senzatetto con un tetto, un punkabbestia senza bestia, uno scrittore senza un libro. La sua vita è una merda, va in giro con lo sguardo perso, abbandonato dalle donne e disprezzato dagli uomini, fuori posto nel mondo, praticamente una persona normale. Un giorno incontra l’ex cognato che si dice anche ex pusher, ma intanto Eddie gli fa così pena che gli regala una pillolina trasparente. “A cosa serve?” “Sai quella cosa che si dice che usiamo solo il ventipercento del nostro cervello? Questo lo attiva tutto”. E questo lo avete sentito nel trailer. Qualche minuto di ma dai che cazzata, poi Eddie tira giù la pasticca [-Un lato ti fare diventare grande, l'altro lato ti fare diventare piccola. -L'altro lato di che cosa? -Del fungo, rapa!] e si trasforma in un missile yuppie alla brillantina.

Il cervello di Eddie Morra si apre, tutto si smarmella, i capelli si pettinano, le giacche si indossano, i bagni delle discoteche si mignottano e il mondo diventa un incrocio fra il video di Smack my bitch up e uno spot per la rivalutazione degli anni ’80 diretto da Tony Scott. Eddie Morra come prima cosa scrive il suo libro, poi le leggi della natura lo portano inevitabilmente ad abbandonare la letteratura per diventare quello che sa tutto di finanza. Ogni cosa è a fuoco, la macchina da presa di Burger si lancia come un treno -uno di quei treni molto veloci- in digitali volate orizzontali, schizzando nel tempo e nello spazio come il pensiero febbrile di Eddie; solo una cosa non intuiscono i neuroni scoppiettanti  e le sinapsi dopate, che questa stupenda droga può avere delle controindicazioni. E di questo ci dirà il resto del film, fra thriller e inseguimenti, amore e scimmia sulla schiena. Piuttosto singolare il messaggio finale, che lascio scoprire a voi.

(3/5)

Annunci

6 thoughts on “Limitless (Neil Burger 2011)

  1. il trailer mi aveva lasciato freddino.
    il trailer e le migliaia di manifesti di cui è tappezzata LA.
    L'ultima volta che mi sono fatto convincere da un'operazione pubblicitaria così violenta sono finito a vedere Suckerpunch in Imax: mi sono ripromesso di non farlo più.
    Ma non so se posso resistere ai bagni delle discoteche che si mignottano :D

    ti segnalo che a breve uscirà hangover2 che non avevo riconosciuto dato che non ho visto 'una notte da leoni'. bradley cooper passa dall'uomo più gelatinato del mondo al filone 'ci svegliamo a las vegas senza sapere che è successo'. c'è una scimmia urlante, uno molto ciccio e molta barba sfatta: sembra promettente.

    ndr.

  2. andre', il film, a quel che ho letto, è stato apprezzato anche più di quanto mi aspettassi. personalmente credo sia un buon filmetto per sfangare la serata. non uno spettacolone che si chiama l'imax, comunque. hangover non è male, potabile, poi nel frattempo il regista pare abbia fatto un film con gli stessi due, ma piuttosto scemo (lo scemo negativo). hangover 2 lo si vedrà; la barba c'è, e magari porta la scimmia che hai vinto a las vegas.

  3. Va bene lo stile videoclipparo alla Tony Scott, però almeno ce le risparmiano le facce lesse, i dialoghi osceni e i risvolti retorici che fanno cadere le braccia?

  4. ale, non videoclipparo quanto mr. scott, per la verità. per il resto credo la risposta possa essere "sì": non è un film che farà cadere troppe braccia. 

  5. l'ho visto giusto ieri sera e devo dire che questo voto mi sbalordisce…sono arrivato fino in fondo perchè la cosa tra me e il sonno stava diventando personale e nn volevo dargliela vinta!

  6. tu sei cattivo, zenn, e questo mondo ha bisogno di più bontà d'animo. più bontà d'animo e aria condizionata. pace.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

w

Connessione a %s...