Meek’s Cutoff – Il Sentiero di Meek (Kelly Reichardt 2010)

Meek’s Cutoff è un film bello, originale e feroce. È un western, siamo nel 1854, ma a vedere le figure che procedono nel nulla, perse nei campi lunghissimi e nella terra grigia che mostra solo le crepe incise dal sole, viene da pensare al film più estremo di Van Sant, Gerry. Quello di Kelly Reichardt, ad ogni modo, rimane un western, la variazione sul genere più tagliente che si sia vista negli ultimi anni, e come gli stravolgimenti di ruoli e prospettive permettevano ad autori negli anni ’60 e ’70 di firmare dei capolavori di rovesciamento dell’epica, la regista compie un passo ulteriore e priva i personaggi del loro mondo.

Dopo qualche minuto appare chiaro il perché della scelta, anticonvenzionale per il genere, di girare in 4:3. Gli spazi infiniti e deserti dell’Oregon, tagliati e inscatolati, ripresi senza movimenti di macchina, diventano una gabbia senza pareti che costringe e soffoca gli spettatori assieme alla carovana di coloni, persa lungo la scorciatoia di Meek. Scorrono uno dopo l’altro i giorni, raccontati nel sole che dall’alto schiaccia le figure sulla terra, l’imbrunire con i colori dorati, le notti con scene quasi nere, durante le quali si scambiano parole e brevi frasi che segnano i personaggi e le loro paure.

Senza punti di riferimento l’eroe maschile sparisce, non avendo nessuna possibilità di interpretare gli eventi e modellare la narrazione. Ad accorgersene sono le figure femminili, solitamente poste al margine, qui diventano centrali nell’affrontare l’ignoto e l’irrisolto, il caos. Accogliendo un’altra figura, un indiano catturato nella speranza che possa indicare loro la strada, il quadro presenta  l’impossibilità di dialettica fra le parti: l’ambiente indefinito, il vecchio indiano e i coloni, ognuno a parlare la propria lingua e al tempo stesso dipendente dagli altri.

meek's cutoff meek's cutoff(4/5)

Annunci

2 thoughts on “Meek’s Cutoff – Il Sentiero di Meek (Kelly Reichardt 2010)

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...