The Banquet (Feng Xiaogang 2006)

the banquetIl film più costoso della storia del cinema cinese (15 milioni di dollari, quanto serve per produrre dieci minuti di un qualsiasi blockbuster americano) porta con sé un’idea di spettacolarità piena di contraddizioni, dettagli maniacali e ammiccamenti al gusto e le abitudini occidentali.

The Banquet è un film di un estetismo quasi imbarazzante, curato in ogni inquadratura, costruito geometricamente in ogni fotografia, coreografato in ogni movimento. È un kolossal rosso come il sangue, getti di vernice scarlatta schizzano su ornamenti dorati, in una scenografia iperbarocca. Il film di Xiaogang ha delle scene davvero riuscite e ipnotiche, spettacoli di danza e canto e combattimenti che a volte perdono del tutto la loro spinta cruenta per trasformarsi in balletti pieni di grazia, nei voli senza gravità tipici del wuxiapian, ideati dallo Yuen Wo-Ping di Kill Bill e La Tigre e il Dragone.

La storia ambientata nella Cina del 907 d.C. è una libera interpretazione dell’Amleto, per ammissione dello stesso regista una scelta fatta per renderla più facilmente riconoscibile al pubblico occidentale. Le divergenze dal testo shakespeariano non sono rare. È interessante e riuscito lo spostamento del focus del racconto dalla figura del principe a quelle dell’imperatore usurpatore e soprattutto dell’imperatrice vedova (una splendida Ziyi Zhang), qui depositaria dei veri dilemmi. È la sua la figura più complessa e affascinante, mentre il principe Wu Luan compie un percorso più semplice e lineare. Molto meno azzeccata la scelta di un finale “alternativo”, probabilmente motivo principale di un’accoglienza critica generalmente tiepida.

Ma The Banquet, pur proponendo delle scene piuttosto crude e generose digressioni “artistiche”, non riesce ad evitare, probabilmente in nome delle sue intenzioni puramente commerciali, dei passaggi in cui il melodramma si fa sovraccarico e stucchevole, e la patina densa e gelatinosa. Allo stesso modo, l’uso enfatico del ralenti, qualora fosse stato evitato, avrebbe alleggerito parecchie sequenze, mentre si afferma come cifra stilistica a volte davvero eccessiva e ridondante. Nonostante questo, sarebbe ingiusto dimenticare la spettacolarità e la bellezza che spesso risollevano le sorti di un film che riesce a mettere in scena dei conflitti ultraterreni, veste e dirige i suoi personaggi ricoprendoli di un’esteriorità più vicina al divino che all’umano.

the banquetthe banquet(3,5/5)

Annunci

7 thoughts on “The Banquet (Feng Xiaogang 2006)

  1. A proposito di film enfatici e lunghi, la prima attrice di questo film mi ha fatto ricordare il film di Won Kar Wai (spero di averlo scritto giusto) 2046…E' di qualche anno fa. Era la bellissima inquilina dell'albergo. Anche in quel caso, e nonostante non si possa paragonare ad un kolossal in nessun senso, 2046 era di un enfatico sfacciato…Come dire che, a volte, anche il cinema d'autore esagera alla grande! Bellissima la colonna sonora, pero', e le attrici da urlo :)

  2. wong kar wai è stata una figura mitologica per me e per tanti altri, in quel tempo remoto che risale più o meno a una quindicina d'anni fa. 2046 ancora qualcuno lo salva, ma quell'enfasi sfacciata di cui parli c'è e io la trovo davvero difficile da digerire. ancora da amare, invece, angeli perduti, hong kong express e in the mood for love. l'attrice a cui ti riferisci credo sia faye wong, protagonista anche della seconda parte di hong kong express e creatura meravigliosa.

  3. Sono d'accordo con te sulla filmografia di Wong Kar Wai…L'attrice è proprio lei, indimenticabile.

    Le tue recensioni sono sempre precise e accurate, le gradisco davvero molto.
    Buon fine settimana!
    Remy 

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

This site uses Akismet to reduce spam. Learn how your comment data is processed.