Cosmopolis, la coda.

La sera dopo aver visto Cosmopolis, in auto sorpasso nel buio di una rotonda della periferia bolognese l’auto di Cosmopolis, una limousine bianca coi vetri neri. Fai un’ipotesi, quanto vorresti fosse lunga? Ipoteticamente lunghissima. C’è questa limousine a Bologna, esiste, m’era capitato di vederla almeno un’altra volta e probabilmente in quei giorni ha circolato di più, per farsi pubblicità. Ma incrociarla di notte, fuori città, in prossimità di quel film che più ci penso più trovo necessario, mentre ascoltavo la mia ineccepibile musica da auto, è stato memorabile.

Il giorno che ho cominciato il libro di Cosmopolis, cioè il 26 giugno 2012 – oggi – messo in borsa per leggerlo durante gli spostamenti, mi sono ritrovato a prendere l’autobus del ritorno un po’ più tardi del solito. E il numero tredici che è passato poco dopo le 21, per la primissima volta in anni non è stato il solito autobus arancione che d’estate arriva carico d’aria rancida, ma un maestoso mezzo bianco/argentato, nuovissimo, dentro aria condizionata e poltrone pulite: l’inarrivabile limousine del trasporto pubblico. Mentre leggevo il libro di DeLillo compiaciuto e inebriato dal caso, è arrivata alle mie narici un’orrenda scoreggia. Non mi è ancora chiaro se questo dettaglio abbia solo portato un ridimensionamento del mio piacere, o piuttosto contribuisca ad avvolgermi in maniera ancora più decisa e reale in queste coincidenze d’avvenimenti e impressioni.

Annunci

3 thoughts on “Cosmopolis, la coda.

  1. ciao compagno emmeggì. sì, coincidenze nel senso più adesivo e corrispondente della parola. e a confermarmi la forza dei segni è arrivata pagina 34, pochi minuti dopo aver pubblicato questa cosa. “Chin mollò una delle sue scoregge vegetariane. Il sistema di areazione la inghiottì immediatamente”. pensavo fosse un suggerimento più ideale, invece s’è dimostrato prevalentemente letterale.

  2. Pingback: Il cinema del 2012 | SlowFilm

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

This site uses Akismet to reduce spam. Learn how your comment data is processed.