Monsters University (Dan Scanlon 2013)

monsters university slowfilm recensioneÈ ormai evidente come ogni cosa, passato il suo momento di massima espressione, inevitabilmente invecchi. Non decadono solo gli esseri umani, i fiori, le civiltà e le librerie ikea, ma anche le correnti estremorientali (ci torneremo a breve, con l’ultimo Wong Kar-wai) e la creatività di studi come la Pixar. Dal 1995 al 2009 è stata certamente la casa più innovativa e interessante dell’occidente animato, e anche i rari e parziali passi falsi apparivano in buona fede. Poi col prolificare di sequel, prequel e ordinarie principesse, tutto si è progressivamente normalizzato.

Monsters University non è malvagio, intrattiene, limitandosi a mescolare l’idea folgorante di Monsters & Co. assieme alle formule dei college movie, da Animal House in giù, con un tocco di Harry Potter, immancabile finché non verrà rimpiazzato da un franchising nuovo ed efficiente.

Confraternite, mascotte, coppie complementari, scherzi perfidi e rivincite dei nerd. Tutto è più lineare e prevedibile, più a misura di bambino e di pupazzo, gradevole intrattenimento con qualche punta di noia. Monsters University funziona meglio degli ultimi titoli della casa californiana, l’animazione è ottima, ma concentrata sulla trasposizione di personaggi di genere rigidamente definiti, così le ambizioni e la statura cinematografica ne escono decisamente ridimensionate, rispetto all’età dell’oro. Le produzioni Pixar stupivano soprattutto per i mondi che erano capaci di costruire, adesso tendono a tornarci per aggiungere qualche tranquillo quartiere residenziale.

(3/5)

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...