Tre stupidi film sulla stupida fine del mondo.

the world's end recensione slowfilmPassata la risibile minaccia Maya – mai prendere sul serio le intemperanze di un popolo che arriva già estinto alla sua fine del mondo – la fascinazione per l’apocalisse è rimasta intatta. Ce n’è di tutti i tipi, con una sensibile crescita dell’armageddon inserito nella routine, preso alla leggera, attraverso un’ironia più o meno riuscita che ci ricorda come il nostro quotidiano abbia molto in comune con l’estinguersi dei tempi.

La Fine del Mondo – The World’s End (Edgar Wright 2013) è il terzo atto di una serie che ha saputo via via allargare la sua nicchia. I nomi in gioco sono quelli del regista Edgar Wright, spalleggiato dalla coppia Simon Pegg + Nick Frost. L’Alba dei Morti Dementi e Hot Fuzz nascono dallo stesso gruppo, tutti hanno una cifra comune e riconoscibile, e quest’ultimo ha molto da spartire con il primo film di zombie, e per molti versi ne è una versione edulcorata. The World’s End parte come film di vecchi amici che si ritrovano per replicare le sbronze degli anni gloriosi, e vira bruscamente verso l’invasione aliena. Tante cose e metacose da mettere sul piatto (non ultimo Douglas Adams), più incitamenti alle risate facciamola finita slowfilm recensioneche risate vere, il film è potabile ma, come accade praticamente sempre con Wright, decisamente meno geniale e miliare di quanto vorrebbe far credere.
(3/5)

Facciamola Finita – The End of the World (Seth Rogen, Evan Goldberg 2013) è un titolo di un umorismo smaccatamente USA. Nell’esordio da regista di Rogen star americane nei panni di loro stesse si prendono grevemente per il culo, subito prima, durante e dopo il giorno del giudizio. Protagonisti sono lo stesso Rogen, James Franco e Jonah Hill, affiancati da una quantità di cammei e apparizioni illustri, chiamati a morire nei modi più atroci. L’anima cazzara del film è potente, ipertrofica, e se è in dubbio il divertimento dello spettatore, sicuramente non è mancato quello dei protagonisti. Nonostante si proponga come film demenzialmente autoreferenziale la resa visiva non è del tutto sacrificata, e qualche soldo per le grosse rappresentazioni distruttive e it's a disaster recensione slowfilmsplatter devono avercelo investito. Rimane un’opera che predilige l’umorismo genitale, che procede per accumulazione e ripetizione, un giochino per i fan.
(2,5/5)

It’s a Disaster (Todd Berger 2012) è il film più parlato e pensato, quello che utilizza la fine del mondo come pungolo per spronare le reazioni dei personaggi, un gruppo di amici rifugiati dentro la casa di uno di loro. Impianto teatrale, dunque, per un titolo visto parecchio tempo fa di cui la cosa che ricordo con più chiarezza è che non m’è dispiaciuto.
(3,5/5)

Annunci

4 thoughts on “Tre stupidi film sulla stupida fine del mondo.

  1. Ho visto solo Facciamola finita. Che però non mi è dispiaciuto, anzi mi ha divertito parecchio. Sì è vero l’umorismo è assai greve però quantomeno il cortocircuito riesce (almeno per me) anche perché non è privo di una certa cattiveria. Se penso a Cera o a tutta la parte iniziale rido ancora.

    La fine del mondo invece volevo vederlo, ma non avendo nemmeno visto i primi due non sapevo se era magari opportuno metterli in sequenza. Magari fra un po’ me li sparo uno dietro l’altro e vediamo se sopravvivo.

    It’s a Disaster invece non lo conoscevo manco di nome. A questo punto la visione però diventa quasi obbligatoria.

    P.S. Non so in che occasione hai visto Facciamola finita, ma a me risulta che sia del 2013.

  2. ciao pillole :)
    sono d’accordo, la parte iniziale di facciamola finita è la migliore. poi cominciano a cazzeggiare fra loro e le cazzate che si dicono non mi sembrano molto inventive. considerando che sia rogen che franco (non è fra gli autori, ma mi da l’idea del film in cui ognuno si scrive quel che gli pare) credo siano tutt’altro che stupidi, mi sarei aspettato qualcosa in più, soprattutto nella scrittura.
    riguardo pegg & c., come dicevo i tre film (specialmente il primo e il terzo) hanno parecchio in comune, ma sono del tutto indipendenti. hot fuzz, che lascia il fantasy per una sorta di parodia poliziesca, credo però sia il migliore.
    mymovies mi dice produzione 2012, mò correggo.

  3. ho visto facciamola finita. la cosa che mi ha più colpito é che per tutto il tempo si chiamano tra loro per nome, cognome e film più importante, un po’ cosÌ: http://www.youtube.com/watch?v=ySy77aoEsjA.
    ob
    p.s. dove finisce quella racchia della fidanzata di harry potter alla fine? se la sono dimenticata loro o sono stato poco attento io?

  4. vero :) belli lillo e greg. hai visto quel video 71 volte.
    bò, la tizia di harry potter fa il suo, va via, fine del cammeo autodissacrante.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...