Little Sister (Hirokazu Kore-Eda 2015)

littel sister koreeda slowfilm recensioneEra da un po’ che mancavo dal Giappone e questo film è stata una visione preziosa, finalmente spontanea e accogliente. Con la stessa intensità e anche, in casi come questo, la stessa leggerezza, gli autori del Sol Levante possono raccontare una stessa storia attraverso il cinema live, l’animazione, il fumetto o la scrittura, avendo maturato ogni mezzo pari maturità e dignità. In una definizione dei generi accurata fino al dettaglio, spesso i testi e i media si intrecciano e si scambiano linguaggio e suggestioni. Così Little Sister, che sarebbe potuto agevolmente essere un anime di Isao Takahata, è invece la (libera) trasposizione dello josei manga Umimachi Diary. Kore-Eda mette in scena, con interpreti perfette e tocco sicuro e armonioso, la storia di tre donne che, in seguito alla morte del padre, già assente da tempo, accolgono la quarta sorellina.

Little Sister immerge le sue protagoniste in scorci naturali e quadri di vita domestica e quotidiana, le lascia avvolgere dalla luce del sole mentre attraverso interazioni e dettagli minimali delineano la propria personalità, definiscono i rapporti affettivi ed elaborano il passato. Little Sister è uno splendido affresco femminile, forte e delicato.

(4/5)

Annunci

One thought on “Little Sister (Hirokazu Kore-Eda 2015)

  1. Pingback: I migliori dieci film e le migliori dieci serie del 2016 | SlowFilm

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

w

Connessione a %s...