Ave, Cesare! (Joel ed Ethan Coen, 2016). Fede, porca puttana, la fede!

ave cesareÈ un film davvero bello e divertente, quest’ultimo dei Coen. Un film che, dal momento in cui si posano gli occhi sul trailer, si freme per andare a vedere; e subito dopo si ha voglia di rivedere. E non perderò tempo a tener conto dei numerosi pareri dal tiepido in giù, che provengono sia dalla critica che dal pubblico, accomunati dalla noia per la vita e dal non riuscire a vedere più in là del proprio strutturatissimo naso, figuriamoci fino a uno schermo lontano alcuni metri. D’altronde, già in molti non avevano capito il bellissimo Llewyn Davis, né capirono Lebowski (anche se adesso non lo ammetterebbero mai, ma ricordo bene di aver letto critiche grottesche).

Ave, Cesare! è un’esperienza per alcuni versi differente da quella che ci si potrebbe aspettare dal già citato trailer. Questo, probabilmente opera del geniale Mark Woollen, ha un ritmo proprio e accenna a una storia più classicamente comica, montando magistralmente momenti anche lontani fra loro, o addirittura presenti nella pellicola con un significato differente. Il film dei Coen è al cento per cento Coen, denso, acuto e ben ancorato al lato brillante e corale dei Fratelli. E se non c’è un intreccio stringente, o un personaggio particolarmente forte e presente cui aggrapparsi, non è perché Ave Cesare sia un divertissement o un film con poco da dire, ma perché è un film che, come altri ottimi autori contemporanei stanno facendo, evita di fornire un centro preciso e di concentrarsi sull’azione, per costruire il suo mondo diffusamente votato alla rappresentazione.

C’è il mondo del cinema degli anni ’50, le star e gli studios, ma non si tratta di un film sul film, spesso rifugio per chi vuole offrire facili swuggestioni. Tutto è filtrato dagli occhi e dalla penna di Joel ed Ethan, in un disvelare continuo dei personaggi e delle situazioni che tradiscono sistematicamente aspettative e cliché. Una rappresentazione sopra le righe che ricorda costantemente come sia assurdo il mondo degli altri, come siano assurdi tutti i mondi di tutti gli altri, quando li osserviamo e li giudichiamo attraverso la nostra esperienza e la nostra elaborazione del mondo – una realtà che ovviamente non esiste quanto vorremmo. Su un intreccio narrativo appena accennato e ricercatamente a bassa intensità, si susseguono situazioni seccamente rappresentative, punteggiate da stranianti aforismi. Come Woody Allen quando ha la fortuna di trovare in fila per entrare al cinema McLuhan in persona, ad arginare l’arroganza delle certezze umane, così i Coen radunano nelle loro scene, nelle stanze affollate da uomini seduti, figure che racchiudono religioni, filosofie, manie individuali e sociali. E, in carne e ossa, Herbert Marcuse. Il tutto per mettere in scena, nel modo più libero e surrealmente diretto, la casualità dell’esistenza e delle esperienze umane.

Non mancano, ad ogni modo, i riferimenti al cinema, quello vero degli anni d’oro di Hollywood, con fantastiche rappresentazioni di musical alla Minnelli (ma prese in giro dai Python), coreografie acquatiche e fondali posticci, dissacranti debacle attoriali alla Cantando Sotto la Pioggia. Accade così che ogni personaggio perda l’aura di divismo ultraterreno per assumere quella dell’epica ironica e un po’ crudele dei Coen. Che pure si affidano a grandi nomi – Josh Brolin, George Clooney, Ralph Fiennes (meraviglioso), Tilda Swinton, Scarlett Johansson – tutti assolutamente impeccabili. Senza mai perdere di vista l’importanza della fede.

(4/5)

Annunci

3 thoughts on “Ave, Cesare! (Joel ed Ethan Coen, 2016). Fede, porca puttana, la fede!

  1. torno or ora dal cinema: grasse risate – è un film molto appropriato al venerdì santo!
    ob

  2. Pingback: I migliori dieci film e le migliori dieci serie del 2016 | SlowFilm

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

w

Connessione a %s...